Costigliole d'Asti ricorda Elena Ceste

La comunità di Costigliole d'Asti non dimentica Elena Ceste e, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, si stringe attorno alla famiglia della donna uccisa dal marito Michele Buoninconti, condannato in via definitiva a trent'anni di carcere. Una corona di fiori è stata deposta questa mattina sotto la lapide che la ricorda, a pochi metri dal luogo in cui il suo cadavere venne trovato nell'ottobre 2014, otto mesi dopo la sua scomparsa da casa. "Ricordiamo Elena a quasi cinque anni dalla sua scomparsa: anche se non c'è più, continua a vivere tramite i suoi figli", hanno spiegato gli organizzatori della commemorazione, che hanno aperto un conto corrente bancario in capo ai nonni dei quattro ragazzi cui sono stati affidati.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Germano Vercellese

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...